giraldi editore

Cattiva madre

Serena Ballista
100
10,00
978-88-6155-694-2
2017

Recensione

carrelloacquista

Cattiva madre è una raccolta di ritratti di madri non conformi alle aspettative sociali e per questo, in qualche modo, e certamente per qualcuno, cattive. In nove brani, nove come i mesi che servono per rinascere come madre, vengono tratteggiati alcuni lati oscuri della esperienza di maternità, quelli di cui si fa fatica a parlare perché dolorosi da scovare, dolorosi da ammettere, e comunque tabù per una cultura androcentrica abituata a normare la genitorialità femminile, a sanzionarla quando si discosta dall'ideale materno, e a mitizzarla al punto di renderla irraggiungibile con il grave senso di inadeguatezza che ne deriva per le donne. Da qui il titolo provocatorio Cattiva madre, un titolo di denuncia. Fanno, così, la comparsa madri molto diverse tra loro e tuttavia con qualcosa di molto importante in comune, una caratteristica ingombrante, imprevedibile e imprevista e perciò imperdonabile: l'ostinazione a rivendicare per sé la propria preziosa e indisponibile condizione di essere umano, superbo e fragile a un tempo, votato alla libertà di essere chi realmente è e desidera essere a dispetto di tutto.

Serena Ballista (Modena, 1985) è Presidente dell’Unione donne in Italia dal 2014. Lavora come formatrice esperta in studi di genere ed è autrice, insieme a Judith Pinnock, di libri didattici tra cui Bellezza femminile e verità. Modelli e ruoli nella comunicazione sessista (Lupetti, Bologna 2012), A tavola con Platone. Esercitazioni e giochi d'aula sulle differenze culturali, sessuali e di genere (Ferrari Sinibaldi, Milano 2012) e di BELLA CostituZIOne. Madri e padri costituenti crescono (Ferrari Sinibaldi, Milano 2016). Nel 2017 pubblica con la casa editrice Settenove (Cagli PU) il suo primo libro dedicato all'infanzia Una stanza tutta per me incentrato sulla figura di Virginia Woolf. Cattiva madre è il suo primo libro di narrativa rivolto ad adulti.

 

RIMASUGLI, BOLOGNA SBOCCIA SUI MURI - un libro di Leonardo Vicari / trailer