giraldi editore

Senza uomini non posso stare

180
12,00
978-88-6155-689-8
2017

Recensione

carrelloacquista

Senza uomini non posso stare è il ritratto autobiografico di Sabrina Evelyn Giannì che ripercorre le vie della propria solitudine all’interno della ricchezza delle conoscenze. Sapori, paesaggi e amicizie determinano le caratteristiche principali dei racconti.
È dedicato in particolar modo a tutte quelle persone che credono di non riuscire a fare a meno del rapporto sentimentale, in origine della incapacità di manifestare a se stessi la propria persona. Senza uomini non posso stare racconta quotidiane esperienze di persone che si affannano nella ricerca dei sentimenti, tra sofferenze e complessità.
Partendo dalla sua Acireale verso Bologna e, poi, tornando alla ricerca delle proprie origini, riparte esplorando i Paesi Bassi, si adatta galleggiando – per sette anni – in Laguna a Venezia e, tornando a desiderare la “terraferma”, si ritrasferisce a Bologna, per nostalgia.
Senza uomini non posso stare cambia gli scenari e i personaggi della protagonista narrante.

Sabrina Evelyn Giannì è nata a Catania nel 1972, a 19 anni si è trasferita a Bologna laureandosi al D.A.M.S. con una tesi di ricerca e sperimentazione, dal titolo “Risvegliare i sensi attraverso la musica sui soggetti affetti da epilessia”. Ha suonato il violino fin dall’età di sette anni, ha preso parte a numerosissime formazioni musicali, fin da giovanissima esibendosi da solista e orchestrale. Ha suonato insieme a ogni gruppo e genere musicale che le si proponesse, dal jazz al rock, dall’etnica all’improvvisazione.
Ha vissuto a Venezia per sette anni “per cercar Vivaldi”, è ritornata a Bologna, nella “sua” città universitaria dove cerca di “riprendere da dove aveva interrotto”.
È docente della Scuola Primaria Statale a Bologna. Ha sempre dedicato un intimo spazio alla poesia e alla scrittura.

 

RIMASUGLI, BOLOGNA SBOCCIA SUI MURI - un libro di Leonardo Vicari / trailer
Sei qui: Home catalogo narrativa fuori collana Narrativa Fuori Collana - pezzi unici Senza uomini non posso stare